A.MO. BOLOGNA è l'associazione denominata “ASSOCIAZIONE DEI CITTADINI DI BOLOGNA PER LA MOBILITÀ SOSTENIBILE ONLUS” con sede sociale in Bologna. L’Associazione non ha scopo di lucro, è apartitica e aconfessionale e opera con l'azione diretta, personale, volontaria e gratuita degli associati.

SCOPO

L’Associazione ha come scopo principale quello di svolgere iniziative, interventi, campagne di promozione e informazione, manifestazioni pubbliche finalizzate a supportare l’attuazione di politiche di mobilità sostenibile condivise con la cittadinanza nel Comune e nella Città Metropolitana di Bologna e nella Regione Emilia-Romagna. L’associazione inoltre promuove ogni azione volta a tutelare l’ambiente e la salute dei cittadini dai rischi connessi alla mobilità

ATTIVITÀ

L’Associazione promuove ed attua iniziative dirette a:

- informare correttamente e sensibilizzare la cittadinanza relativamente ai rischi ambientali e di salute pubblica connessi alla mobilità, favorendo la cultura della partecipazione e incentivando il senso di responsabilità delle persone verso i temi della mobilità sostenibile;

- condurre iniziative di studio, ricerca e approfondimento sul tema della mobilità con particolare riferimento agli effetti provocati sull’ambiente e la salute dal traffico urbano ed extra-urbano dell’area metropolitana e regionale;

- rappresentare e tutelare gli interessi di cui allo scopo sociale innanzi agli organi politici, amministrativi e giurisdizionali ed in ogni sede opportuna;

- svolgere ogni altra funzione deliberata dal consiglio compatibile con le finalità del presente statuto;

- intervenire in tutte le sedi opportune per garantire il rispetto del principio di tutela e valorizzazione della natura, dell’ambiente e della salute;

- svolgere attività in collaborazione con i soggetti istituzionali presenti nel territorio, anche agendo in giudizio quando necessario, per:

- la tutela della salute e dell’ambiente mediante politiche di mobilità sostenibile;

- la partecipazione a scelte infrastrutturali atte a determinare grande impatto sulla popolazione, sollecitando le istituzioni a coinvolgere i cittadini con precise garanzie di scelta fra diverse opzioni, compresa la c.d. opzione zero, e di influenza sulla decisione finale;

- il monitoraggio continuo dei fattori di inquinamento ambientale connessi alla mobilità nel territorio;

- il controllo e la denuncia di ogni comportamento istituzionale che possa aggravare la già critica condizione ambientale dovuta alla presenza di autostrade e strade di grande comunicazione nel territorio;

- la promozione e la sensibilizzazione a politiche integrate e multimodali di mobilità nell’area metropolitana e regionale, anche mediante il ricorso a concorsi internazionali di idee.

 

 

Free Joomla! template by Age Themes